Collegamenti sponsorizzati

cancellare protesto

Dove recarsi per cancellare un protesto

Nel caso in cui dovessimo tardare col pagamento di un titolo cambiario, possiamo andare incontro alla levata di un protesto. Ma cos'è tecnicamente un protesto? E a chi dobbiamo rivolgerci se dopo averlo ricevuto vogliamo procedere alla sua cancellazione? Nell'articolo che segue tutte le info utili sul protesto e sulle strutture in cui recarsi per avviare la procedura necessaria a cancellare un protesto
Dove recarsi per cancellare un protesto Collegamenti sponsorizzati
Il mancato pagamento di una cambiale produce come conseguenza il protesto, cioè un atto redatto in forma scritta da un ufficiale incaricato nel quale viene formalizzato il mancato pagamento della cambiale. La cambiale protestata, dunque, costituisce un titolo esecutivo dando diritto ad un’azione immediata nei confronti del patrimonio del debitore per il recupero del credito.

Ma come fare per cancellare un protesto?

Innanzitutto, dobbiamo dire che cancellare un protesto è possibile nei seguenti casi: cancellazione per avvenuto pagamento del titolo cambiario, cancellazione per illegittimità od erroneità del protesto, cancellazione per riabilitazione. In tutti e tre i casi, comunque, per cancellare un protesto dobbiamo recarci presso l’ufficio protesti della Camera di Commercio, della provincia cui apparteniamo.
Per snellire le procedure riguardanti la pratica di cancellazione protesto, possiamo in via preliminare visionare i siti internet delle Camere di Commercio, dove possiamo trovare la location degli uffici e i documenti necessari per cancellare un protesto, in modo da recarci presso l’ufficio protesti della Camera di Commercio di appartenenza già muniti di tutto il necessario.
Ad esempio, nella sezione “Tutelare Imprese e Consumatore”, del sito web della Camera di Commercio di Roma, cliccando sul link “Protesti”, possiamo accedere a tutte le info utili a cancellare un protesto.
Sul sito internet della Camera di Commercio di Milano, invece, nella sezione “Modulistica”, possiamo trovare tutti i moduli necessari per cancellare un protesto, suddivisi per tipo di richiesta di cancellazione protesto.
Sul sito internet della Camera di Commercio di Bologna, poi, basta andare nella sezione “Registro Protesti”, che troviamo sotto “Regolazione del Mercato”, per avere tutte le info e gli indirizzi utili a cancellare un protesto.
E ancora sul sito web della Camera di Commercio di Firenze, nella sezione “Servizi”, possiamo trovare la normativa di riferimento, gli uffici e i moduli necessari a cancellare un protesto.
Anche sulla pagina web della Camera di Commercio di Napoli, infine, possiamo trovare tutto l’occorrente per cancellare un protesto.

Comunque, al di là della provincia di appartenenza, la procedura per cancellare un protesto, è simile su tutto il territorio nazionale e per trovare le pagine web delle Camere di Commercio non menzionate nel presente articolo, possiamo visionare la directory di Info-prestiti.org, dove possiamo trovare link utili per cancellare un protesto.

Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network
OkNotizie



Lascia un commento su questa pagina:

Inserisci le due parole che trovi nel box sottostante:

Collegamenti sponsorizzati

Argomenti Correlati

Cancellazione protesti

Comparire nell'elenco dei “cattivi pagatori” per un ritardo nel pagamento ...


Cerca nella tua Regione
Cerca nella tua Provincia
Collegamenti sponsorizzati


Scarica gratis il video 'Trovare clienti su internet' Scarica gratis la video lezione "Trovare clienti su Internet" Trova clienti su internet

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi informativa

Chiudi e accetta