Collegamenti sponsorizzati

ottenere un prestito se si è pignorati

Il prestito per chi è pignorato: la soluzione c'è

Articolo aggiornato il 25-07-2012 alle 12:35

Chi ha subito un pignoramento o ha un pignoramento in corso rientra nella categoria dei cattivi pagatori e pertanto incontra delle difficoltà nella richiesta di  finanziamento. Vediamo come possono essere aggirate queste difficoltà e in che modo si può ottenere un prestito anche se si è pignorati.
Il prestito per chi è pignorato: la soluzione c'è Collegamenti sponsorizzati
In caso di insolvenza di un debito, il creditore, sia esso una banca, una finanziaria o un privato, può dare inizio a una procedura di pignoramento. Il pignoramento, così come definito dall'art. 492 del Codice di Procedura Civile, “consiste in una ingiunzione che l'ufficiale giudiziario fa al debitore di astenersi da qualunque atto diretto a sottrarre alla garanzia del credito esattamente indicato i beni che si assoggettano alla espropriazione e i frutti di essi”. Questo significa che il possessore dei beni non ha la facoltà di disporne liberamente (venderli o cederli), poiché essi sono assoggettati alla pretesa dei creditori.
Condizioni necessarie affinché il pignoramento, con cui ha inizio l'espropriazione forzata, prenda avvio sono, in primo luogo, l'esistenza e la notifica di un titolo esecutivo e poi l'indicazione di un certo intervallo di tempo in cui il debitore può adempiere spontaneamente al pagamento. Il titolo esecutivo può essere una sentenza, una scrittura privata autenticata relativa a obbligazioni di somme di denaro, una cambiale, un titolo di credito non pagato (ad esempio un assegno), un'ingiunzione fiscale,  una cartella esattoriale. I beni, a meno che il debitore non riesca a sanare il debito, vengono venduti all'asta pubblica, in modo che il creditore possa ottenere la liquidità a cui ha diritto. Il pignoramento può riguardare cose mobili (arredi, automobili, oggetti vari), ma anche immobili di proprietà del debitore. Una forma particolare di pignoramento è quella verso terzi, che si realizza quando il debitore insolvente debba riscuotere entrate da terze persone (ad esempio un affitto) o quando terze persone siano in possesso di cose di proprietà del debitore. Infine la legge prevede, in alcuni casi, la possibilità di pignorare parte dello stipendio o della pensione, sia per i dipendenti pubblici che privati. 
 
Accesso al credito per i pignorati
 
I pignorati rientrano nella categoria dei cattivi pagatori, cioè di quei soggetti che hanno avuto difficoltà a saldare i propri debiti e sono pertanto segnalati nella centrale rischi. Questa condizione comporta la difficoltà ad avanzare e ad ottenere ulteriori richieste di prestito presso banche e finanziarie, perché gli istituti di credito decidono di concedere o meno un finanziamento anche in base alla valutazione dei pregressi finanziari del richiedente, riportati negli archivi delle centrali rischi. Ottenere un prestito anche se si è stati pignorati o si ha un pignoramento in corso tuttavia è possibile, bisogna però fare una distinzione tra lavoratori dipendenti o pensionati e lavoratori autonomi. I primi, potendo contare su una fonte di reddito stabile, possono optare per un prestito tramite cessione del quinto, modalità con cui la società che eroga il prestito può contare su un rimborso mensile prelevato direttamente dalla busta paga o dalla pensione del cliente. Per i lavoratori la quota della rata può essere eventualmente raddoppiata grazie ad un prestito delega.
Più complicato è invece l'iter da percorrere per i lavoratori autonomi pignorati, che  possono ricorrere ad un prestito cambializzato, spesso  subordinato alla firma di un garante e alla stipula di un'assicurazione sulla vita.
 
Prestiti per i pignorati: a chi rivolgersi
La società di intermediazione finanziaria Italprestonline eroga prestiti a pignorati e protestati che siano titolari di busta paga o di pensione, tramite cessione del quinto. Il preventivo può essere richiesto per telefono, al numero 07.55.00.17.52, oppure on line, tramite il modulo disponibile sul sito web della società, fornendo tutte le indicazioni richieste, compresa l'eventuale presenza in busta paga di altri prestiti. La cessione del quinto è la forma di prestito concessa a pignorati e cattivi pagatori anche dalla finanziaria Directafin. Chi invece avesse bisogno di assistenza legale in caso di debiti e pignoramenti può consultare il sito dell'Agenzia Debiti, società specializzata nella consulenza legale dei debitori, mentre sul sito dell'associazione dei consumatori Aduc si può consultare un'utile scheda sul pignoramento.
Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network
OkNotizie



Lascia un commento su questa pagina:

Inserisci le due parole che trovi nel box sottostante:

Collegamenti sponsorizzati

Argomenti Correlati

Cancellazione protesti

Comparire nell'elenco dei “cattivi pagatori” per un ritardo nel pagamento ...

Prestiti cattivi pagatori

Una lista di istituti creditizi che erogano prestiti ai cattivi pagatori. Tutte ...

Prestiti protestati

Un prestito, anche se si è protestati, può essere utile per le più disparate ...


Cerca nella tua Regione
Cerca nella tua Provincia
Collegamenti sponsorizzati


Scarica gratis il video 'Trovare clienti su internet' Scarica gratis la video lezione "Trovare clienti su Internet" Trova clienti su internet

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi informativa

Chiudi e accetta