Collegamenti sponsorizzati

legge sabatini

Legge Sabatini: Contributi alle Pmi per il Rinnovo dei Macchinari

Acquistare nuovi macchinari senza anticipo, a tasso agevolato e con dilazioni sul pagamento: questi sono i vantaggi della Legge Sabatini per le imprese italiane. In questa pagina esamineremo da vicino il dispositivo della legge, cercando di chiarirne il funzionamento e fornendo dei link a siti specializzati che offrono servizi on line per l'avvio di pratiche di finanziamento ex Legge Sabatini.

Legge Sabatini: Contributi alle Pmi per il Rinnovo dei Macchinari Collegamenti sponsorizzati

Legge sabatini – Come funziona
La legge 1329 65, conosciuta come legge sabatini, con oltre 40 anni di vigenza, è una delle leggi più utilizzate in Italia, grazie alla quale migliaia di aziende hanno potuto godere di agevolazioni finanziarie. La legge sabatini prevede in sostanza un meccanismo agevolativo dell'acquisto di macchinari destinati alla produzione da parte di piccole e medie imprese, permettendo al venditore di scontare effetti con durata fino a 60 mesi dalla data di emissione, e all'azienda acquirente di ottenere una dilazione diretta da 1 a 5 anni. La rateizzazione può essere mensile, trimestrale o semestrale, e decorrere anche da un anno dopo l'avvenuta transazione: una volta scelta una cadenza periodica, il pagamento viene effettuato a rate costanti prestabilite, fino a un massimo di 60 mesi. Il tasso di interesse applicato dalla legge sabatini è agevolato, ossia più basso di quello di mercato. L'entità effettiva in termini percentuali dello sconto applicato sul tasso di interesse varia a seconda della regione italiana dove avviene la transazione: ci sono regioni in cui il contributo previsto dalla legge sabatini arriva al 100% del tasso ordinario (si tratta in genere delle zone dell'area del mezzogiorno), altre dove copre solo il 50%, mentre il restante 50% rimane per intero a carico dell'acquirente. Differenze a livello regionale esistono anche rispetto alla cumulabilità delle agevolazioni previste dalla legge sabatini con quelle derivanti da altre leggi, per l'acquisto del medesimo macchinario.

Legge Sabatini – Le Risorse on line
Vediamo ora quali approfondimenti e servizi utili sono disponibili sul web per chi ha intenzione di usufruire delle agevolazioni previste dalla legge sabatini. La società di servizi finanziari Innofin, specializzata nella nella gestione di pratiche di finanziamento ai sensi della legge 1329 65, ha implementato una guida on line interamente dedicata alla legge sabatini. Su leggesabatini.it è possibile sapere tutto sulle applicazioni del dispositivo, attraverso un sistema molto semplice e intuitivo che aiuta a comprendere chi sono i "personaggi" coinvolti e quale ruolo hanno nello svolgimento di una pratica di finanziamento ex legge sabatini. Scorrendo fra le sezioni del sito, nel menu di sinistra, si possono inoltre richiedere preventivi on line e conoscere la disponibilità di contributi regione per regione. Informazioni utili sono disponibili anche sul sito di Svilup , studio che svolge un servizio completo e specializzato nel settore della consulenza finanziaria alle aziende. Nella sezione dedicata alla legge sabatini, ci sono i suggerimenti che aiutano a capire come funziona la legge 1329 65, chi sono i beneficiari e quali vantaggi offrono ad acquirenti e venditori i contributi della legge sabatini. E' possibile inoltre scaricare la modustica necessaria a effettuare la domanda di finanziamento e accedere a un form di richiesta di preventivo on line. 

Legge Sabatini – Il testo della legge 1329 65
Riportiamo qui di seguito il testo integrale della legge sabatini, attuata secondo le regole contenute nel successivo Decreto Ministeriale 21 febbraio 1973.

LEGGE 28 NOVEMBRE 1965, n. 1329 -
Provvedimenti per l'acquisto di nuove macchine utensili (Pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 311 del 14.12.1965)

Art. 1
Chiunque intenda vendere con riserva di proprietà o con pagamento rateale o differito oppure locare con diritto di opzione o con patto di trasferimento della proprietà al conduttore per effetto del pagamento dei canoni macchine utensili o di produzione, nuove, di costo, unitario o complessivo, superiore a L. 1 milione (Euro 516,45) (*), sempre che intenda godere dei benefici della presente legge, deve applicare con le modalità che saranno determinate ai sensi del successivo articolo 4, in una parte essenziale e ben visibile della macchina, un contrassegno recante l'indicazione del nome del venditore o del locatore, del tipo di macchina, del numero di matricola della stessa dell'anno di fabbricazione e del Tribunale nella cui circoscrizione viene stipulato il contratto a norma del successivo articolo 3.

Art. 2
Le macchine contrassegnate sono vendute o locate ai sensi dell'articolo 1 con atto pubblico o con scrittura privata autenticata. Il venditore o il locatore devono consegnare alla controparte un certificato di origine dal quale risultino i nomi dei contraenti, le condizioni di vendita e le clausole contrattuali.

Art. 3
I contratti stipulati a norma e per gli effetti di cui agli articoli precedenti, nonché gli atti costitutivi di privilegio, devono, a richiesta di parte, essere trascritti su apposito registro dal Cancelliere del Tribunale indicato nell'articolo 1.

Sono del pari soggetti a trascrizione i contratti previsti dal successivo articolo 7.

Nel registro della Cancelleria dovranno essere indicati la data e gli estremi dei contratti di cui agli articoli 1 e 7 con l'indicazione delle generalità dei contraenti, nonché quella della località in cui sarà installata o utilizzata la macchina.

La trascrizione effettuata ai sensi della presente legge rende opponibile la riserva della proprietà, o dei diritti del locatore, nonché il privilegio legale, ai terzi acquirenti che hanno trascritto o iscritto l'acquisto del loro diritto posteriormente alla trascrizione stessa.
 

Art. 4
Le caratteristiche, il prezzo di vendita, le modalità per l'applicazione ed il distacco del contrassegno, i modelli del certificato di origine e dei registri speciali da tenersi dalle Cancellerie dei Tribunali verranno determinati con decreto del Ministro per l'industria e per il commercio, di concerto con il Ministro per la grazia e giustizia, da emanarsi entro tre mesi dalla pubblicazione della presente legge nella Gazzetta Ufficiale.
 

Art. 5
Le macchine contrassegnate, anche se materialmente connesse, incorporate o congiunte ad un immobile, sono sottoposte al regime giuridico dei beni mobili, ai fini della procedura di esecuzione forzata, restando autorizzato il creditore a farle separare dall'immobile al quale fossero connesse, incorporate o congiunte.
 

Art. 6
Il privilegio previsto dall'Art. 2762 del Codice civile ha, per le macchine contrassegnate, una durata non superiore ai sei anni e non è soggetto alle condizioni previste dal terzo comma dell'articolo stesso.

Il privilegio stesso spetta anche, osservate le formalità indicate dal quarto comma dell'articolo 2762 del Codice civile a chi, nell'interesse del compratore, abbia corrisposto la totalità o parte del prezzo per l'acquisto delle macchine di cui all'articolo 1.
 

Art. 7
I contratti di vendita con riserva di proprietà e quelli di locazione previsti dalla presente legge possono essere ceduti con le forme e con gli effetti di cui agli articoli 1406 e seguenti del Codice civile.
 

Art. 8
Nei registri di cui al precedente articolo 3 devono essere trascritti a richiesta di parte, gli atti pubblici o le scritture private autenticate con cui sia data quietanza del pagamento dell'ultima rata o sia stato esercitato dal locatario il diritto di opzione.
 

Art. 9
A richiesta delle parti, il Cancelliere del Tribunale ove la macchina è registrata, annota sul certificato di origine, di cui al secondo comma dell'articolo 2, gli estremi delle trascrizioni e delle cancellazioni di cui alla presente legge.

A richiesta del compratore o del locatario, il venditore o il locatore sono tenuti a dare atto sugli stessi certificati di origine delle rate e dei canoni pagati.

Art. 10.
Possono essere emesse, in favore del venditore o del sovventore delle macchine contrassegnate, cambiali garantite dal privilegio previsto dagli articoli 2762 del Codice civile e 6 della presente legge sulle macchine contrassegnate di cui all'articolo 1.

Le cambiali così garantite devono portare la trascrizione del contrassegno, del prezzo della macchina, degli estremi del contratto di vendita o di locazione, o dell'atto costitutivo di privilegio.

Le cambiali di cui al presente articolo devono a richiesta di parte essere trascritte sul registro di cui al precedente articolo 3 a cura del Cancelliere, che annota sulle stesse l'avvenuta trascrizione.

Le cambiali possono essere emesse con scadenza fino a cinque anni.
 

Art. 11
Qualora più cambiali siano garantite sulla stessa macchina o sulle stesse macchine, devono essere emesse contemporaneamente recare una numerazione progressiva con l'indicazione, sull'ultima esse, che si tratta dell'ultima della serie.
 

Art. 12
Le cambiali garantite da privilegio sulle macchine contrassegnate possono, fin dal primo giorno di emissione, essere scontate anche in deroga ai vigenti statuti a) presso le aziende di cui all'articolo 5 del regio decreto legge 12 marzo 1936, n. 375, e successive modificazioni e integrazioni, se di scadenza non superiore ai dodici mesi b) presso gli Istituti e le aziende di credito di cui all'articolo 19 della Legge 25 luglio 1952, n. 949, e successive modificazioni e integrazioni, se di scadenza non inferiore ai dodici mesi e non superiore ai sessanta.

Dette cambiali possono essere accettate a garanzia di ogni operazione bancaria e finanziaria, anche in deroga agli statuti e alle leggi vigenti .

Le cambiali di cui al punto a) possono essere riscontate presso l'Istituto di emissione, quelle di cui al punto b) possono essere riscontate anche in deroga al vigente statuto, presso l'lstituto centrale per il credito a medio termine.
 

Art. 13
Gli atti previsti dalla presente legge si rilasciano in originale.

Essi, inoltre, per un triennio dalla data in cui ha effetto la presente legge, sono esenti da registrazione e dall'imposta di bollo.

Le cambiali emesse ai sensi della presente legge sono soggette alla tassa di bollo di L. 1.000 quale che sia il loro importo e la loro scadenza.

Chiunque acquisti entro tre anni dalla data in cui ha effetto la presente legge macchine contrassegnate ha diritto di calcolare l'ammortamento delle stesse ai fini dell'accertamento del reddito per l'applicazione dell'imposta di ricchezza mobile, dell'imposta sulle società e di ogni altro tributo in modo che l'ammortamento si compia entro tre esercizi annuali.

Il contribuente è libero di fissare le percentuali di ammortamento di ciascun esercizio anche in misura diversa da anno ad anno, purché nel tre esercizi non superi il cento per cento.
 

Art. 15
Chiunque alteri, cancelli o renda irriconoscibile il contrassegno apposto su di una macchina ai sensi della presente legge ovvero alteri il contenuto del certificato di origine della macchina, è punito ai sensi dell'articolo 469 del Codice penale. Alla stessa pena soggiace chiunque, non essendo concorso nel fatto, fa uso del certificato alterato o della macchina su cui sia stato alterato, cancellato o reso irriconoscibile il contrassegno.

Chiunque ometta di far ripristinare il contrassegno alterato, cancellato, o reso irriconoscibile da altri, apposto su macchina di chi egli abbia il possesso o la detenzione, ovvero ometta di comunicare al Cancelliere del Tribunale indicato nel contrassegno, l'alterazione, la cancellazione, o la intervenuta irriconoscibilità, è punito con la pena dell'ammenda da L. 50 mila a L. 200 mila o con l'arresto fino a tre mesi.
 

Art. 16
La presente legge ha effetto dal trentesimo giorno successivo alla pubblicazione del decreto previsto dall'articolo 4.

La presente legge, munita del sigillo dello Stato, sarà inserita nella Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana. É fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge dello Stato.

Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network
OkNotizie



Lascia un commento su questa pagina:

Inserisci le due parole che trovi nel box sottostante:

Collegamenti sponsorizzati


Cerca nella tua Regione
Cerca nella tua Provincia
Collegamenti sponsorizzati


Scarica gratis il video 'Trovare clienti su internet' Scarica gratis la video lezione "Trovare clienti su Internet" Trova clienti su internet

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi informativa

Chiudi e accetta