Collegamenti sponsorizzati

mutui tasso zero

Mutui tasso zero, aspettando i bandi

Articolo aggiornato il 20-03-2014 alle 14:38

I mutui tasso zero prevedono condizioni favorevoli per le giovani coppie, le famiglie con reddito non elevato e gli anziani. Sono promossi da enti istituzionali quali i comuni, ma soprattutto le regioni e per avervi accesso bisogna partecipare ai bandi di concorso. Nell'articolo che segue, allora, tutti i chiarimenti circa tale tipologia di finanziamento, oltre a qualche consiglio su come essere sempre informati sull’uscita dei bandi regionali destinati all’accensione di mutui a tasso zero
Mutui tasso zero, aspettando i bandi Collegamenti sponsorizzati
I mutui tasso zero rappresentano una particolare tipologia di mutuo per cui non sono previsti interessi, costi di accensione e costi di chiusura. Tale privilegio, di norma, si rivolge a determinate categorie sociali come ad esempio le giovani coppie, i pensionati e le famiglie che versano in condizioni economiche non proprio favorevoli. I mutui a tasso zero variano da regione a regione e sono gestiti direttamente dagli enti regionali. Infatti, sono proprio questi ultimi che indicono bandi di concorso pubblico per l’assegnazione di mutui casa a tasso zero, che prevedono di norma queste condizioni:
•    Importo massimo definito
•    Durata massima definita (solitamente 10 anni).

Per accedere ai mutui a tasso zero promossi dalle regioni è molto importante avere informazioni sulle delibere regionali “Interventi in favore delle famiglie”, previste dal decreto anticrisi del 2009 (sul sito del Ministero dell'economia e delle Finanze, digitando legge 28 gennaio 2009 n.2, è possibile prendere visione del decreto che all'articolo 2 prevede i mutui a tasso zero per la prima casa). Per tenersi sempre aggiornati sulle singole delibere regionali in materia e, in questo caso, soprattutto su quelle che riguardano l’accesso ai mutui tasso zero, è bene collegarsi di tanto in tanto ai siti internet delle finanziarie delle regioni italiane.
Ogni anno o quasi, dunque, tutte le regioni prevedono bandi destinati all'erogazione di mutui tasso zero volti a sostenere l’acquisto della prima casa delle fasce di popolazione più deboli. Le condizioni, è ovvio, cambiano a seconda delle singole regioni, ma i bandi sono tutti retroattivi nel senso che se il bando attuale non è attivo in questo momento, l’anno seguente si può ricevere il mutuo a tasso zero per la casa già acquistata.

Infine, preme ricordare che quando sentiamo parlare di mutui tasso a zero, ma l’offerta non è direttamente collegata ad enti o istituzioni, questa è da accantonare a priori: è impensabile, infatti, che banche e istituti di credito si mettano ad offrire finanziamenti in via del tutto gratuita. Quando sono tali soggetti a proporre tale forma di mutuo, dobbiamo sapere che questi, con la locuzione mutui tasso zero, si riferiscono ad un prodotto finanziario che non prevede né spese di apertura né spese di chiusura, oltre ad interessi minimi, ma non pari allo zero. Se non si hanno i requisiti per l'accesso ai mutui tasso zero, è possibile comunque optare per una tra le tante proposte di mutui per l'acquisto della casa.

Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network
OkNotizie



Lascia un commento su questa pagina:

Inserisci le due parole che trovi nel box sottostante:

Collegamenti sponsorizzati

Argomenti Correlati

Offerte mutui

Esistono tantissime tipologie di mutui a disposizione per ogni tipologia di ...

Mutui per giovani

I giovani, soprattutto se in coppia, possono godere di diverse agevolazioni ...

Mutui ristrutturazione casa

Per gli interventi di ammodernamento della casa è possibile chiedere un mutuo ...


Cerca nella tua Regione
Cerca nella tua Provincia
Collegamenti sponsorizzati


Scarica gratis il video 'Trovare clienti su internet' Scarica gratis la video lezione "Trovare clienti su Internet" Trova clienti su internet

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi informativa

Chiudi e accetta