Collegamenti sponsorizzati

mutuo tasso misto

Mutuo tasso misto, il mutuo intercambiabile

Il mutuo tasso misto prevede la possibilità di cambiare il tasso d’interesse relativo al nostro mutuo a seconda delle opportunità del momento e dunque la possibilità di cogliere al volo le occasioni offerte dall'andamento del costo del denaro. Vi spieghiamo, allora, le peculiarità del mutuo tasso misto, oltre che il suo funzionamento e vi forniamo qualche consiglio utile sulla convenienza o meno del mutuo a tasso misto
Mutuo tasso misto, il mutuo intercambiabile Collegamenti sponsorizzati
Il mutuo tasso misto prevede la possibilità per il mutuatario, ossia, la persona che ha richiesto il finanziamento, di cambiare una o più volte nel corso del contratto e a scadenze prestabilite il modo con cui avviene il calcolo degli interessi. La peculiarità di tale strumento sta nel fatto che la rateizzazione ha inizio con l’applicazione del tasso fisso (in genere cinque o dieci anni), ma si lascia al mutuatario la libertà di scegliere se passare o meno al tasso variabile (le modalità del passaggio sono prestabilite nel contratto di mutuo). Il vantaggio del mutuo a tasso misto consiste allora nella possibilità di poter passare da un tasso all'altro godendo dei vantaggi offerti, in quel particolare momento, da questo o da quell'altro. Quando accendiamo un mutuo tasso misto, però, dobbiamo tener presente che se i tassi di interesse subiscono rincari, gli indici della Banca Centrale Europea incidono sia sui variabili che sui fissi e dunque, quando scegliamo tale tipologia di mutuo, dobbiamo prestare molta attenzione (su Euribor.it è possibile prendere visione dell’andamento dell’Euribor e dell’IRS che si riferiscono al tasso misto e rispettivamente al variabile e al fisso). Secondo gli esperti, comunque, il vantaggio derivante dal mutuo a tasso misto sta nel fatto che nel periodo più importante dell’ammortamento si gode della sicurezza data dall'invariabilità delle rate. Infatti, è proprio nella fase iniziale del mutuo che le variazioni incidono maggiormente sulla rata e sugli interessi. Lo svantaggio, invece, nasce dal fatto che la garanzia di stabilità ha un prezzo, così il mutuo tasso misto spesso costa di più rispetto alle altre tipologie di mutuo. Per chiarimenti più approfonditi circa il funzionamento di questa forma di finanziamento e per valutarne in modo appropriato costi e rischi, comunque, si rimanda al sito internet della Banca d’Italia, dove nella sezione “Servizi al Pubblico”, alla voce “Mutuo Bancario”, possiamo avere tutti i chiarimenti possibili e immaginabili circa questo particolare e ibrido strumento finanziario, ossia il mutuo tasso misto.

Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network
OkNotizie



Lascia un commento su questa pagina:

Inserisci le due parole che trovi nel box sottostante:

Collegamenti sponsorizzati

Argomenti Correlati

Confronto mutui

Le differenze di condizioni e requisiti, clausole contrattuali, tassi di ...

Mutui a tasso fisso

I mutui a tasso fisso hanno la caratteristica di offrire una rata che resta ...

Mutui a tasso variabile

Nei mutui a tasso variabile, il tasso d'interesse del nostro mutuo viene ...

Calcolo mutuo casa

E' senz'altro utile conoscere dettagliatamente rate e condizioni del mutuo ...


Cerca nella tua Regione
Cerca nella tua Provincia
Collegamenti sponsorizzati


Scarica gratis il video 'Trovare clienti su internet' Scarica gratis la video lezione "Trovare clienti su Internet" Trova clienti su internet

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi informativa

Chiudi e accetta