Collegamenti sponsorizzati

open data lazio

Bando open data: finanziamenti della regione Lazio per servizi informatici innovativi

Articolo aggiornato il 12-10-2012 alle 11:22

Cosa si intende per open data e la tendenza delle pubbliche amministrazioni verso l’apertura del patrimonio informativo. Anche la Regione Lazio finanzia l'open data: le informazioni, i requisiti e le modalità per beneficiare del finanziamento per accedere al finanziamento a fondo perduto.
Bando open data: finanziamenti della regione Lazio per servizi informatici innovativi Collegamenti sponsorizzati
 La tendenza verso l'open data
 Secondo wikipedia, open data significa dati "aperti", ovvero  liberamente accessibili a tutti, poichè non sono oggetto di brevetti, anzi liberi da copyright e da altre forme di controllo che ne limitino la riproduzione e le cui restrizioni di  eventualmente si limitano ad obbligare di citare la fonte o al rilascio delle modifiche allo stesso modo. L'ultima tendenza delle pubbliche istituzioni va verso la condivisione di questi dati. Ed infatti, in italia sono stati avviati numerosi progetti per l’apertura del patrimonio informativo promossi da pubbliche amministrazioni centrali e locali. Il primo data store è stato realizzato dalla Regione Piemonte, denominato dati.piemonte, rendendo disponibile un catalogo di dati aperti di vari enti regionali (comuni, province,…). Dall'ottobre 2011, il governo italiano, grazie al portale dati.gov.it ha voluto incoraggiare l’innovazione e la trasparenza nella PA e rilanciare una strada verso l’Open Data italiano. 
 
I bandi open data della Regione Lazio
 In questa direzione si muove anche la Regione Lazio, come dimostra l'avviso pubblico pubblicato il 20/09/2012. si tratta di un'opportunità per lo sviluppo di progetti e servizi informatici per promuovere il libero accesso ai dati pubblici: le imprese possono riutilizzare le informazioni pubbliche anche a scopi commerciali, creando applicazioni innovative.
L'avviso pubblico prevede due bandi:
- PMI: prevede il finanziamento di progetti promossi dalle imprese di piccola e media dimensione;
- PAL: finanzia per servizi di e-government e pubblicazione di open dataset promossi dalle Pubbliche Amministrazioni.
Complessivamente sono stati stanziati 12 milioni di euro a valere sull'Asse 1.7 del P.O.R. FERS Lazio 2007/2013: 6 milioni per il bando PMI ed altrettanti per il bando PAL.
 
Cosa finanzia il bando Open Data PMI - Regione Lazio
Il bando PMI intende promuovere progetti informatici, che abbiano un importo massimo di 200 mila euro per realizzare un programma di investimento che preveda costi riconducibili alle seguenti categorie: macchinari e attrezzature tecnologiche, hardware e software, nuove di fabbrica (imitatamente alle quote di ammortamento relative al periodo di durata del progetto);  brevetti e diritti di licenze, servizi di consulenza e di servizi equivalenti, personale interno e/o dei soci operativi direttamente coinvolti nell’attività progettuale per una quota non superiore al 20% del costo totale del progetto; nuovo personale (esclusivamente giovani con meno di 35 anni), assunto successivamente alla presentazione della domanda, costi generali ed accessori, oneri per la fidejussione e per le aggregazioni, nel limite massimo del 10% dell’investimento ammesso.
Si tratta di finanziamenti a fondo perduto a copertura del 70% dell'investimento, che arriva al 75% per progetti promossi da aggregazioni di imprese. 
 
Come presentare domanda di finanziamento e richiedere informazioni
E' possibile presentare domanda fino al 30 giugno 2013, per via telematica utilizzando la modulistica pubblicata sul sito internet della FILAS - sezione “Bandi”. La Filas spa Finanziaria Laziale di sviluppo, con sede a Roma,  via della Conciliazione 22, cura la gestione del bando, ecco il recapito telefonico: 06 328851 e l’emai: info@filas.it. Per informazioni e quesiti, è possibile rivolgersi alla Filas, scrivendo ai seguenti indirizzi email: opendatatech.pmi@filas.it (per quesiti di natura tecnologica, sulle questioni legate ai diritti e alla proprietà intellettuale e sugli ambiti di progetto); opendatagen.pmi@filas.it (per le altre tipologie di quesiti), citando nell'oggetto dell'email “AVVISO PUBBLICO LAZIO OPEN DATA PMI”. E' molto utile anche consultare l'Area FAQ del sito della FILAS.
Ulteriori informazioni sono reperibili anche sul sito della Regione Lazio e sul sito dedicato al Programma Operativo Regionale FERS del Lazio.
Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network
OkNotizie



Lascia un commento su questa pagina:

Inserisci le due parole che trovi nel box sottostante:

Collegamenti sponsorizzati

Argomenti Correlati

Finanziamenti Imprese

Le opportunità di agevolazioni e contributi offerte dalle leggi comunitarie, ...


Cerca nella tua Regione
Cerca nella tua Provincia
Collegamenti sponsorizzati


Scarica gratis il video 'Trovare clienti su internet' Scarica gratis la video lezione "Trovare clienti su Internet" Trova clienti su internet

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi informativa

Chiudi e accetta