Collegamenti sponsorizzati

prestiti bancomat

Un prelievo, una ricarica e… un prestito! Nuove funzionalità degli sportelli bancomat

Articolo aggiornato il 20-06-2013 alle 17:18

Che la richiesta di un prestito non debba per forza passare tramite un colloquio vis-a-vis con l’intermediario finanziario e le file in banca ce lo insegnano i centinaia di siti web di banche, finanziare, comparatori di prestiti che si trovano in rete e che mettono a disposizione dei potenziali clienti moduli elettronici per inoltrare richieste di preventivo e finanziamento. Oggi la gamma della richiesta di prestiti si arricchisce di una nuova opzione, quella di ricorrere agli sportelli bancomat. Di seguito alcune informazioni sul fenomeno e su uno studio internazionale relativo alla diffusione e all’utilizzo degli ATM.
Un prelievo, una ricarica e… un prestito! Nuove funzionalità degli sportelli bancomat Collegamenti sponsorizzati
Originariamente pensati per il prelievo di banconote, nel corso degli anni gli sportelli bancomat o a voler essere precisi, gli ATM (Automatic Teller Machine), si sono arricchiti sempre più di nuove funzionalità. Ormai è esperienza comune quella andare al bancomat per ricaricare il cellulare o controllare i movimenti del conto, ma anche versare contanti o assegni, pagare le bollette, il bollo auto, effettuare bonifici. Gli istituti bancari delegano sempre di più all’automazione servizi che prima erano di appannaggio totale degli sportelli “reali” e del personale. L’ultima novità -pare che qualche banca Italiana già si sia equipaggiata- riguarda il settore dei prestiti. Sembra infatti che tra le funzionalità degli sportelli ATM si andrà diffondendo anche la possibilità di inoltrare la richiesta per un prestito. E’ quanto emerge dal rapporto “Atm benchmarking and Industry 2012” effettuato a livello mondiale dalla Atm Industry Association (Atmia) in collaborazione con la società di consulenza Value Partners.
 
Il rapporto Atm benchmarking and Industry 2012
Secondo lo studio, le macchine bancomat nel mondo sono destinate ad aumentare nei prossimi quattro anni, passando dai 2,2 milioni attuali ai 3 milioni. Questo però non comporterà una diminuzione nell’uso del contante che continuerà ad essere il principale mezzo per i pagamenti. I vantaggi della diffusione degli ATM sia per il cliente (minore importo delle commissioni rispetto alle operazioni allo sportello, risparmio di tempo) che per la banca (riduzione dei costi di gestione) secondo lo studio di Atmia, potrebbero essere ulteriormente aumentati da una gestione più accorta degli acquisti e della manutenzione degli sportelli automatici da parte degli istituti bancari.
Le macchine diventeranno inoltre sempre più sicure e sofisticate e saranno in grado di svolgere operazioni di cash recycling, come contare il denaro, riconoscere le banconote false e ricaricare il contante.
La nuova opzione avrà successo?probabilmente sì, dati i tempi sempre più frenetici e la necessità delle aziende tutte, banche comprese, di risparmiare anche dematerializzando i servizi. Per saperlo, in fondo, è sufficiente aspettare che i nuovi sofisticatissimi sportelli multifunzione entrino in azione!
 
Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network
OkNotizie



Lascia un commento su questa pagina:

Inserisci le due parole che trovi nel box sottostante:

Collegamenti sponsorizzati

Argomenti Correlati

Forum prestiti

Grazie ai forum sui prestiti è possibile cercare informazioni di ogni genere ...

Prestiti convenienti

Si possono chiedere prestiti per diversi motivi: per acquistare materiali, ...

Prestiti giovani

Alcune banche e finanziarie offrono pacchetti agevolati per prestiti e ...


Cerca nella tua Regione
Cerca nella tua Provincia
Collegamenti sponsorizzati


Scarica gratis il video 'Trovare clienti su internet' Scarica gratis la video lezione "Trovare clienti su Internet" Trova clienti su internet

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi informativa

Chiudi e accetta